post

Il mediatore professionale in Francia nel 2014


L’11 febbraio 2015 è stato pubblicato un interessante sondaggio sulla mediazione francese nel 2014[1].

Ci consegna un mediatore/una mediatrice certificato/a che ha un’età tra i 45 ed i 65 anni, proviene dal mondo della consulenza e lavora individualmente.

Sono stati intervistati i membri della CPMN ossia della Chambre professionelle de la Mediation et de la Negociation.

La CPMN è stata la prima associazione sindacale di mediatori professionali che è nata nel 2001 e che conta 165 mediatori membri nel 2015[2].

Si tratta di professionisti che hanno conseguito un certificato[3] presso  L’Ècole professionnelle de la médiation et de la négociation (EPMN) o hanno partecipato ad un master di mediazione[4] e che osservano un particolare codice deontologico, il Code d’éthique et de déontologie des médiateurs (Codeome)[5].

Per il 49,6% sono donne, per il 54,4% uomini.

Provengono per professione d’origine dal mondo giuridico (26%), da quello della consulenza (47%); sono operatori psicologici (15 %)  ed esperti (12%).

Svolgono la professione individualmente (il 67%), sono dipendenti (17%), associati (9%) e per il resto pensionati.

Hanno un’età tra i 45 ed i 65 anni (74,48%), tra i 25 e i 45 anni (22,6%)  e hanno più di 65 anni per il 3,46%.

[1] http://www.viamediation.fr/la-profession-de-mediateur-donnees-chiffres-et-statistiques.html

[2] http://cpmn.info/wp/tableau-officiel-des-mediateurs-professionnels/

[3] Certificat d’Aptitude à la Profession de Médiateur-CAP’M®.

[4]  MRH-MP délivré à l’IAE de Bordeaux IV

[5] http://fr.wikimediation.org/index.php?title=Code_d%27%C3%A9thique_et_de_d%C3%A9ontologie_des_m%C3%A9diateurs

Annunci

Comments

  1. Trattasi di professionisti che hanno conseguito un esame, hanno partecipato ad un master di formazione e osservano un codice deontologico “ad hoc”! Noi? Nulla!! Il Paese di Pulcinella dove il disimpegno ed il lamento come luogo comune hanno, purtroppo, la prevalenza! Vi ricordate la reazione dell’avvocatura alle 55 ore per diventare mediatori? Adesso? Siamo tutti mediatori! Del resto con soli 5 anni di iscrizione all’Albo possiamo cimentarci come arbitri, nell’arbitrato!! E la redazione di un lodo è stata mai provata se non sulla pelle degli sfortunati contendenti?! E’ davvero disarmante verificare come i cugini francesi “organizzino” al meglio la formazione di coloro che costituiscono la classe dirigente!!

    Mi piace

    • I Francesi nel 1789 avevano stabilito che i giudici dovessero fare il loro tirocinio presso i bureau de pax, antenati dei nostri organismi di conciliazione… Siamo in presenza di un altro popolo, o meglio di un popolo che non ha sofferto più di tanto le invasioni barbariche dato che ha mantenuto nel proprio DNA la latinità che già imponeva il tirocinio nel corso degli onori. Noi ci siamo scordati di tutto questo: diciamo di essere gli eredi di Cicerone, ma non sappiamo che cosa facessero gli avvocati di quel tempo, non sappiamo che conciliavano gratuitamente dalle 6 del mattino alle 6 di sera… Crediamo di avere la scienza infusa… beati noi sino a quando non dovremo fare una negoziazione o una mediazione transfrontaliera… Lì ci misureremo.

      Mi piace

      • Purtroppo abbiamo perso la consapevolezza delle nostre origini. Ritengo che la responsabilità di tutto ciò sia dovuta ad una costante diminuzione delle richieste nella formazione scolastica degli alunni dalle scuole elementari fino all’Università.
        Si esige poco! Tutto deve essere facile! I nostri ragazzi non sono abituati a sfidare a conquistare, per la soddisfazione di imparare. Vediamo la differenza tra un giovane italiano e un giovane indiano all’Università! L’unico concetto che passa o comunque che passava, visto il mercato boccheggiante del lavoro, iniziare a prendere uno stipendio per soddisfare i bisogni ancestrali di questo mondo che induce a consumare molto più del necessario! Occorre meno fare e più pensiero, in una parola più cultura!

        Mi piace

      • Purtroppo caro Massimo non la pensano tutti come noi; ed al proposito non riesco a dire che il mondo è bello perché è vario.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: