post

Gli elenchi dei mediatori nei paesi europei e il numero dei mediatori


Qui di seguito ci occupiamo dei paesi dell’Europa che possiedono un registro dei mediatori e di un primo elenco dei mediatori basato sui dati pubblicati da 21 paesi.

Per molte delle informazioni qui accluse mi sono basato su quanto i singoli Stati hanno comunicato alla Unione Europea[1].

Per alcune indicazioni mI sono rifatto anche al Progetto GOTOMEDIATION:  le Camere di Commercio ed altri importanti organismi di nove paesi europei (Belgio, Croazia, Cipro, Francia, Germania, Italia, Lettonia, Romania e Spagna) hanno creato una clearing house (il progetto si chiama gotomediation), in pratica un punto unico a cui i cittadini di questi paesi si possono rivolgere per affrontare le controversie transfrontaliere. Il progetto è co-finanziato dalla Commissione Europea con il supporto di BECI. In realtà il sito rimanda ai registri nazionali[2].

Il registro/elenco può essere in capo al Ministero della Giustizia o comunque governativo ovvero non governativo.

Stati con registro statale di mediatori consultabile via internet

Austria, Belgio, Bulgaria, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Ungheria.

Stati con registro statale dei mediatori non consultabile

Grecia, Italia, Repubblica Ceca, Spagna, Scozia.

Stati che non hanno un registro statale di mediatori

Cipro, Estonia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Inghilterra e Galles, Irlanda del Nord, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Repubblica Ceca.

Stati con registri non statali consultabili via internet

Belgio, Danimarca, Estonia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Inghilterra e Galles,  Irlanda del Nord, Inghilterra, Lettonia, Lituania, Paesi Bassi, Polonia, Repubblica Ceca

Passiamo ora ad un elenco dettagliato di ciò che avviene nei singoli stati.

AUSTRIA

Possiede un registro statale dei mediatori consultabile, degli enti di formazione e dei corsi di formazione
http://www.mediatorenliste.justiz.gv.at/mediatoren/mediatorenliste.nsf/docs/home
I mediatori registrati sono 301.

BELGIO

Il Belgio ha un registro statale consultabile.
http://www.juridat.be/mediation
Si può cercare per luogo, professione, tipo di mediazione (civile, familiare, sociale) e pure per assitente giudiziario.
Un registro è tenuto anche da bMediation un’organizzazione di mediazione no profit che è nata dalla sinergia tra la Camera di commercio di Bruxelles e di alcuni consigli dell’Ordine degli avvocati.
I mediatori iscritti all’ottobre del 2013 erano 132 ma se pensiamo che l’11 dicembre del 2012 erano 117 l’inserimento avviene con il contagocce.
La lista è scaricabile in pdf
http://www.bmediation.eu/images/stories/bMediatorslist/bmediators_31-10-2013.pdf

BULGARIA

Il registro è statale e consultabile.
In Bulgaria ci sono 26 organismi di mediazione e 1000 mediatori: io posso scegliere i mediatori per organismo oppure posso fare una ricerca generale per mediatori (per nome, luogo e specialità).
Posso controllare i mediatori che si sono dimessi e pure quelli che cono stati radiati.
Se poi voglio iscrivermi al registro come mediatore la procedura è interamente telematica.
Così funziona il registro dei mediatori all’indirizzo http://mediator.mjs.bg/Users/MList.aspx

ESTONIA

Sul sito degli avvocati estoni si trova un elenco di mediatori avvocati
I mediatori avvocati sono 88
https://www.advokatuur.ee/est/advokaadid/vandeadvokaatidest-lepitajad
Sul sito dei notai estoni si trova un elenco di mediatori notai
I mediatori notai sono 45
http://www.notar.ee/index.aw/20269

DANIMARCA

Sul sito dell’amministrazione degli organi giudiziari si trova un elenco aggiornato al 2012 dei mediatori avvocati che operano come mediatori nella mediazione giudiziaria.
Sono 52.
La lista è scaricabile in PDF
http://www.domstol.dk/saadangoerdu/retsmaegling/Documents/Liste%20over%20advokatmaeglere.pdf

FINLANDIA

Non possiede un registro nazionale dei mediatori.

Ma sono indicati tutti gli uffici ove si svolge la mediazione
http://www.thl.fi/fi_FI/web/fi/aiheet/tietopaketit/sovittelu/yhteystiedot

FRANCIA

Il CMAP (Centro di mediazione e di arbitrato di Parigi), mantiene il registro più ampio, ma non è accessibile via internet

GERMANIA

Il registro che possiede più mediatori è quello tenuto dalla Camera di Commercio di Amburgo.
I mediatori iscritti sono 97
Le informazioni sono facilmente accessibili e molto chiare: i mediatori sono dotati di fotografia.
http://www.hk24.de/recht_und_steuern/schiedsgerichtemediationschlichtung/mediation/mediationsstelle/wer_sind_unsere_mediatoren/liste_mediatoren/

GRECIA

La Grecia ha un registro dei mediatori allo stato non consultabile
I mediatori accreditati sono 381; il Ministero vuole portarli a 500 entro l’estate (http://www.kathimerini.gr/759080/article/epikairothta/ellada/381-diapisteymenoi-diamesolavhtes).
Si è rinvenuto un elenco di mediatori al 21 ottobre 2013
Si tratta di 107 mediatori
http://www.diamesolavisi.com/index.php?option=com_content&view=article&id=203:2013-10-21-10-22-03&catid=34:certified-people&Itemid=76
INGHILTERRA E GALLES

C’è un registro statale dei fornitori di mediazione.
http://www.civilmediation.justice.gov.uk/
Esiste una lista di mediatori londinesi
Sono 93
http://www.legal500.com/c/london/dispute-resolution/mediators
C’è però un registro nazionale tenuto da Clerksroom ove si possono trovare mediatori (provenienti da 18 professioni), avvocati ed arbitri
Sono 244
http://www.clerksroom.com/advanced-search.php
IRLANDA

Non c’è un registro statale
I registri più importanti sono due.
Un registro è gestito dal MII (The Mediator’s Institute of Ireland)
I mediatori sono 201
http://www.themii.ie/find-a-mediator.jsp
Un registro è gestito dal CEDR Ireland
I mediatori sono 41 e sono rappresentati con foto.
http://www.cedrireland.com/?page=cedr-ireland-panel

IRLANDA DEL NORD

Non ha registro nazionale
Un registro è tenuto dalla Law Society of Northern Ireland.
Ci sono 56 mediatori
http://www.mediatorsni.com/

ITALIA

L’Italia possiede un registro statale che è pubblico in relazione a organismi, enti di formazione e mediatori. Allo stato non sono rintracciabili i nominativi dei mediatori. Il numero dei mediatori italiani non è noto, né disponibile (i mediatori di diritto coincidono per il decreto legislativo 28/10 con il numero degli avvocati iscritti agli albi, ma non coincidono con i mediatori iscritti agli organismi).
Vi sono elenchi di diversi organismi privati e pubblici.

LETTONIA

Non c’è un registro statale
L’associazione Mediācija un ADR possiede un panel di 77 mediatori
http://www.mediacija.lv/ADR/?Biedri; http://www.mediacija.lv/ADR/?Kontakti:Praktiz%E7jo%26scaron%3Bo_mediatoru_pakalpojumi

LITUANIA

Possiede un registro di mediatori giudiziari sul sito delle Corti
http://www.teismai.lt/lt/mediacija/?type=0
Il file di 34 mediatori è scaricabile. http://www.teismai.lt/lt/mediacija/visuomenei/

MALTA

A Malta ci sono attualmente 54 mediatori: sono stati effettuati due corsi di formazione nel 2008 e nel 2009. Dal 2011 si svolge anche un master universitario.
Presso il Centro di mediazione c’è una lista di mediatori che però deve essere consultata in loco.

POLONIA

La Polonia non ha un elenco statale di mediatori
Ma le corti hanno elenchi di mediatori che sono scaricabili.
Per la Corte di Bialystok
http://bialystok.so.gov.pl/component/attachments/download/40.html
Per la Corte di Lomza
http://lomza.so.gov.pl/index.php?k=223
Si contano circa 128 mediatori giudiziari
Vi è anche un elenco di mediatori civili e commerciali, familiari e del lavoro non governativi (Listy mediatorów prowadzone są w sądach okręgowych) messi a disposizione dalal Corte distrettuale di Cracovia
Si contano 235 mediatori

PORTOGALLO

Il registro è statale.
Allo stato i mediatori sono 78; la lista è scaricabile in pdf
http://www.dgpj.mj.pt/sections/gral/mediacao-publica/mediacao-anexos/lista-de-mediadores-art/downloadFile/file/Lista_de_Mediadores_word_27_02_14.pdf?nocache=1393601386.93

PAESI BASSI

Il registro dei mediatori fa capo al NMI (Netherlands Mediation Institute)
Il Kwaliteits register MediatorsFederatieNederland si trova al seguente indirizzo
http://www.nmi-mediation.nl/zoek_een_nmi_registermediator.php
I mediatori possono essere ricercati allo stesso tempo per lingua, professione, località e si può chiedere al sistema di dire se si tratta anche di un mediatore familiare accreditato

REPUBBLICA CECA

Ha un registro statale che non è consultabile
Il registro più ampio è gestito dalla Asociace Mediatoru (Associazione dei mediatori della Repubblica Ceca) che è un ente non governativo.
Allo stato risultano 35 mediatori.
http://www.amcr.cz/mediatori/

ROMANIA

Il registro è statale.
I mediatori iscritti sono 1960
http://www.registrulmediatorilor.ro/

SCOZIA

Possiede un registro statale allo stato consultabile dai soli membri
http://www.scottishmediation.org.uk/find-a-mediator

SLOVACCHIA

Possiede un registro statale di mediatori.
Si può cercare per nome e per servizio prestato presso le Corti
I mediatori iscritti sono 898 mediatori (il primo è stato iscritto nel 2005).
http://www.justice.gov.sk/Stranky/Registre/Zoznamy-vedene-MS-SR/MediatorZoznam.aspx

SLOVENIA
Possiede un registro statale dei mediatori
I mediatori sono 721
La lista dei mediatori si può scaricare in pdf
http://www.mp.gov.si/fileadmin/mp.gov.si/pageuploads/mp.gov.si/PDF/evidence_seznami/evidenca_mediatorjev/140317_Abecedni_seznam_mediatorjev.pdf

SPAGNA

Ha un registro degli organismi e dei mediatori dal 27 marzo 2014
È già partita in alcune province spagnole la possibilità di iscriversi al Registro statale (http://www.colabro.org.ar/uploadsarchivos/scan0024.pdf); l’operazione di iscrizione e di implementazione della mediazione coprirà un tempo di tre anni.

SVEZIA

Esiste un registro statale dei mediatori giudiziari
I mediatori sono 274
http://www.domstol.se/Tvist/Sarskild-medling/Forteckning-over-sarskilda-medlare1/

UNGHERIA

Il registro è statale.
Si può scegliere per lingua, luogo, nome e specializzazione.
I mediatori iscritti sono 892. La maggior parte si trova a Budapest (483), seguono i mediatori di Peste (114) e di Fejér (39).
Si può cercare per nome, località, lingua e specializzazione.
https://kozvetitok.kim.gov.hu/Kozvetitok/KözvetítőList

Sulla base dei dati precedentemente citati possiamo farci un’idea del numero dei mediatori europei, perlomeno di quello pubblicizzato in elenchi (o per i dati forniti dai governi)  su un campione di 21 paesi.

Austria 301
Bulgaria 132
Danimarca 52
Germania 97
Estonia 133
Grecia 381
Inghilterra e Galles 244
Irlanda 242
Irlanda del Nord 56
Lettonia 77
Lituania 34
Malta 54
Polonia 363
Portogallo 78
Repubblica Ceca 35
Slovacchia 898
Slovenia 721
Svezia 274
Romania 1960
Ungheria 892
Totale 7024

 

I mediatori di diritto in Italia coincidono con gli iscritti agli albi e dunque sono circa 240.000:

Il numero dei mediatori esercenti si divide tra gli avvocati per il 70% circa e le altre professioni, ma il numero totale non è conosciuto.

Se sommiamo tutti i mediatori dei paesi del mondo (che sono 193 riconosciuti dall’Onu) probabilmente non arriviamo al numero dei mediatori italiani di diritto.

Il che significa che soltanto i mediatori di diritto italiani sono 34 volte i mediatori dei 21 paesi sopra elencati

In una situazione del genere dunque parrebbe logico pensare ad impiegare tutti questi mediatori italiani, piuttosto che ad inventare ulteriori strumenti di composizione dei conflitti. Ma evidentemente la logica politica è diversa da quella matematica.

 

[1] https://e-justice.europa.eu/content_mediation-62-it.do

[2] http://www.gotomediation.eu/legal-information/countries/

Annunci

Comments

  1. Mirella Zamboni says:

    C’è appunto da chiedersi come, con tanti mediatori ( “di diritto” e non…), ci siano ancora nuove iscrizioni a ruolo di cause nei tribunali e nelle altre Corti…Ah, ah.., Mirella

    Mi piace

  2. La distorsione è data dal fatto che SOLO IN ITALIA tutti gli avvocati sono anche mediatori! Si fa di tutto per promuovere l’uso della Mediazione con l’aiuto degli avvocati (non dimentichiamoci il loro percorso formativo per qualificarsi come mediatori, definito in APPENA 15 ORE), ma loro non ne vogliono sapere… così come impostata in Italia la Mediazione è finita, istituto svuotato di ogni suo reale significato (non doveva prevedere di fatto obbligatoriamente la presenza degli avvocati di parte), mero strumento pre-processuale! E certo che aumentano le iscrizioni a ruolo nei tribunali… causa che pende, causa che rende… Peccato…

    Mi piace

    • Ormai caro Filippo, non è che un luogo comune, tutti abbiamo capito che è meglio “pochi maledetti e subito”. Nonostante questo la mediazione è avversata e si cercano altre strade che in ogni caso vanno costruite. Non è meglio coltivare quello che c’è già?

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: